Una mostra sul bodysurfing al California Surf Museum con la nostra foto dall’Italia

8 Marzo 2016 · In evidenza, Notizie · Ultimo aggiornamento il 22 Giugno 2019

È stata inaugurata una mostra permanente sul bodysurfing al California Surf Museum di Oceanside. Siamo stati contattati per avere anche una foto dall’Italia per rappresentare la diffusione del surf con il corpo tramite immagini di gruppo di vari club sparsi nel mondo.
Lo spazio dedicato a questa disciplina, allestito al museo dallo storico del surf Bill Schildge, espone tra le altre cose una pinna di origine vegetale. I primi esploratori europei notarono che certi indigeni si spostavano tra i gruppi di piccole isole planando sulle onde e aiutandosi con delle pinne naturali legate ai piedi.
Il Museo, con uno spazio espositivo di circa 470 metri quadrati, ha circa 20.000 visitatori all’anno. Sono ovviamente le grandi tavole da surf di ogni epoca a riempire in maggioranza i locali del museo ma, come testimonia la foto in bianco e nero di Duke Kahanamoku, l’hawaiiano considerato l’inventore del surf moderno, anche se il bodysurf conta un numero minore di praticanti, non può essere trascurato nella cultura del surf.

Bodysurf Italia

Il bodysurfing è lo sport e l’arte di scivolare sulla cresta delle onde senza servirsi di alcun tipo di tavola.